Come preparare la Marmellata di Castagne in casa

Come si fa la marmellata di castagne? Preparare la marmellata in casa è sempre un’ottima idea, non solo perché sarà priva di conservanti, ma anche per chi ama fare la colazione con le marmellate.

Questa crema davvero gustosa è ottima per i dessert, per le crostate o anche a spalmare sul pane. Potrete riutilizzarla in moltissimi modi e potrete anche regalarla ai vostri amici e parenti.

La marmellata di castagne fatta in casa ha tutto un altro sapore. Abbiamo deciso, dunque, di scrivervi la ricetta, che è molto semplice. Troverete gli ingredienti e la preparazione, passo dopo passo.

Ingredienti della confettura di castagne

Di seguito, vi elenchiamo gli ingredienti della ricetta.

Preparazione della ricetta: ecco tutti i passaggi

  • La prima cosa da fare è incidere i marroni con un coltello ben affilato. Il coltello deve esserlo perché vi faciliterà il compito e preverrete qualche piccolo e fastidioso incidente. Dopodiché, riponete i vostri marroni incisi in una pentola e ricopritela a filo d’acqua. A questo punto, potrete accendere il fuoco a fiamma dolce e aggiunge un cucchiaio (a piacere) di sale grosso. Il tempo medio di cottura è di circa mezz’ora.
  • Quando i marroni si saranno ammorbiditi, potrete scolarli. Il momento successivo è il più delicato: provvedete a rimuovere la buccia. Infine, conviene passarli al setaccio o con il classico passaverdure.
  • Il composto deve essere riposto in una casseruola con qualche bicchiere di acqua e lo zucchero. Per quanto riguarda lo zucchero, è a piacere. Potreste prepararla anche senza o con un sostituto dolcificante. Anche in questo caso, il tempo di cottura è di circa mezz’ora. Vi conviene mescolare di tanto in tanto. Se il composto dovesse asciugarsi troppo, potete aggiungere tranquillamente uno o due bicchieri di acqua.
  • Il rum deve essere aggiunto poco prima della fine della cottura, dandogli modo e tempo di evaporare. La vostra marmellata di castagne è pronta! Riponetela nei barattoli di vetro precedentemente sterilizzati e conservateli in un luogo fresco e asciutto, privo di umidità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *