Gelati, semifreddi e ricette estive con il marrone Antrodocano

Il marrone Antrodocano è un frutto dolce e prelibato, che si presta ottimamente a ricette dolci classiche come il marron glacé o più complesse come il Mont Blanc. Può persino essere impiegato nelle ricette salate, ma certamente esprime al meglio la sua esplosione di sapore in prodotti di pasticceria o anche nel gelato.

Il gelato ai marroni

Innanzitutto, bisogna preparare un’ottima (e versatile) crema di marroni. Una volta lavati i vostri marroni Antrodocani sotto l’acqua corrente, metteteli a bollire per una ventina di minuti e sbucciateli facilmente.
Con l’ausilio di uno schiacciapatate o di un passaverdure, tritateli e rimetteteli a bollire assieme a della vaniglia e dello zucchero e, se volete, alla scorza di un limone.

Dopo un’ora circa, potrete passare il tutto in un mixer per ottenere una morbida crema che sarà la base del vostro gelato. Sempre con l’ausilio di un mixer, anche a immersione, incorporate la crema di marrone Antrodocano a circa 350 g di latte e 120 g di panna, aggiustando di zucchero a piacere.
Il composto è pronto per essere posto nella gelatiera, dove andrà mantecato per una quarantina di minuti. Decoratelo con qualche marron glacé e l’effetto sulle papille gustative sarà eccezionale! La crema di marroni Antrodocani può anche essere messa in congelatore senza l’aggiunta di latte o panna e senza l’ausilio di una gelatiera: ne risulterà un composto fresco dal sapore intenso, anche migliore del gelato.

Semifreddi e altre sfizioserie

Se preferite un semifreddo da gustare nelle calde giornate estive, dovrete procedere preparando innanzitutto una base con nocciole e biscotti secchi: aggiungete del cioccolato sciolto a bagno maria e create dei cerchi con l’aiuto di apposite formine (o anche di un semplice bicchiere), così da avere delle piccole mono porzioni.

Mentre le vostre basi si raffreddano e si rapprendono in frigo, prendete alcuni marroni Antrodocani (5-7 marroni, a seconda della grandezza), bolliteli e sbucciateli, quindi poneteli in un contenitore alto con cacao, zucchero e, se volete, un po’ di rum (sostituibile con dello sciroppo alla frutta) e 50 ml di panna: passate tutto con il frullatore a immersione, incorporando anche 120 g di mascarpone per rendere il tutto più cremoso.

A parte, ammorbidite della gelatina e aggiungetela al composto, quindi, aiutandovi con gli stampini, versatelo sulle basi preparate precedentemente. Fate raffreddare in frigo per qualche ora.

Con la crema di marrone Antrodocano, potrete creare anche dei gelati variegati, aggiungendola a una base alla vaniglia o alla liquirizia, oppure comporre un’ottima cheesecacke.

In quest’ultimo caso, procedete creando una base classica, con biscotti sbriciolati e burro, amalgamando, assieme al formaggio spalmabile, la crema di marroni e magari aggiungendone qualcuno bollito e sbriciolato in mezzo. Componete la vostra cheescacke e decoratela con dei marron glacé.

Infine, per un ottimo sorbetto, sbriciolate qualche marrone Antrodocano già lessato e mescolatevi della panna. preparate uno sciroppo con acqua e zucchero, facendoli bollire a fuoco basso e incorporate il composto di marroni e panna quando lo avrete tolto dal fuoco e lasciato raffreddare. Analogamente a quanto fatto per il gelato, inserite nella gelatiera per una mezzora ma ponete il sorbetto nel freezer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *